L’ex batterista dei Nirvana e frontman dei Foo Fighters ci parla del nuovo album Medicine at Midnight. E sul declino degli Stati Uniti? «Non è iniziato con Trump, solo un ipocrita potrebbe dirsi sorpreso di quello che è successo a Capitol Hill» dice Dave Grohl
Formazione continua, progetti con le scuole e l’università, dialogo interculturale. «Il museo è la casa di tutti, è luogo di cittadinanza», dice il direttore del Museo Egizio. «Per questa sua attività culturale deve essere valutato non in base allo sbigliettamento»
La missione affidata a Mario Draghi è questa: guidare un governo che mantenga lo status quo e che risponda agli interessi dei potentati economici del Nord. Non solo. Adesso la strada verso l’autonomia differenziata con la ministra Gelmini è tutta in discesa
Nel gennaio del 2019 il governo italiano è stato chiamato a difendersi dall’accusa di aver violato la Convenzione Onu per i diritti dell’infanzia a causa della scarsa attenzione dedicata alla prevenzione dei crimini compiuti da preti cattolici nei confronti dei minori. Ad oggi l’Onu non ha ancora ricevuto nessuna rassicurazione. Stupri, violenze e abusi sui minori, i diritti e l'incolumità dei bambini affidati a uomini di Chiesa e da questi violentati non sono mai una priorità?
La commedia Il Candelaio e i sei dialoghi scritti nel “volgare bruniano” rappresentano un rifiuto del latino e la necessità, da parte del filosofo, di esprimersi in un linguaggio nuovo, musicale. Il tema è al centro di un progetto radiofonico che prende il via il 17 febbraio con Angela Antonini e Paola Traverso
La minaccia turca e la pandemia non hanno rallentato il processo di liberazione nel Rojava. Attraverso le cooperative, vedove e donne rimaste senza famiglia si sono emancipate realizzando un modello autosufficiente non basato su guadagno e profitto. Ecco il racconto di alcune di loro
Cosa hanno fatto e detto in passato alcuni ministri del nuovo esecutivo guidato da Mario Draghi, il cosiddetto governo dei migliori
Decine di migliaia di profughi fuggiti in Sudan, violenze, stupri etnici, saccheggi. Non si placa l’offensiva ordinata a inizio di novembre 2020 contro la regione del Tigray dal primo ministro etiope Abiy Ahmed. La drammatica richiesta di aiuto di un’attivista tigrina
Nel romanzo Il giorno del giudizio l’incontro con una donna sconvolge l’esistenza di un imam che comincerà a condannare senza remore gli islamisti. Come scrive in questo articolo la traduttrice italiana, la letteratura rappresenta per la scrittrice libanese uno strumento di lotta contro ogni forma di oppressione. Un impegno che ha segnato la sua vita e quella del fratello, Lokman Slim, l’attivista e intellettuale assassinato il 4 febbraio
Il ricordo del massacro di Addis Abeba coordinato dal partito fascista non fa parte della “nostra” memoria collettiva. Sono stati Del Boca e Rochat negli anni Settanta a portare all’attenzione del mondo accademico quello che oggi va considerato un crimine di guerra