Per interrompere la gravidanza si potrà finalmente assumere il primo farmaco in ambulatorio o in consultorio, ed il secondo a casa. Una comune pratica clinica nella gran parte degli altri Paesi inizia a diventare realtà anche in Italia dopo la circolare ministeriale dell’agosto 2020
La vaccinazione in Italia e in Europa ha subito vari stop perché dipende dall’arbitrio delle case farmaceutiche. Forti di accordi capestro per l’Ue. Ma cambiare paradigma si può. Ne abbiamo parlato con il medico Vittorio Agnoletto e l’eurodeputato Marc Botenga
Il settore biofarmaceutico statale di Cuba sta sviluppando 4 vaccini ed è una componente chiave della strategia dell’Avana contro la pandemia. Il Soberana 02 sarà pronto in primavera, sarà gratuito per i cubani, low cost nei Paesi terzi e senza scopo di lucro. Perché non possiamo farlo anche noi in Italia e in Europa invece di lasciar dipendere la nostra salute dai grandi produttori e dai grandi profitti privati?
C’è il rischio concreto che per una vaccinazione di massa in Europa non basti tutto il 2021. Ma una soluzione per prendere in mano le redini ci sarebbe: Bruxelles deve sospendere l’esclusiva sui brevetti e puntare alla realizzazione di un Servizio sanitario pubblico Ue
Le immagini oniriche realizzate durante la pandemia possono riflettere la situazione storico sociale e culturale in cui siamo immersi. La nostra mente però non è una tabula rasa e ciascuno di noi si rapporta con la realtà ed elabora quello che vive attraverso il filtro della propria fantasia e sensibilità
Doveva essere un’arma anti-covid. Si è dimostrata un flop. Come indicano le 450 notifiche di possibile contagio nell’ultima settimana a fronte di migliaia di casi. E il contact tracing è saltato da mesi. Non proprio il modo più efficace per uscire dalla pandemia
Un anno di pandemia grava sulle nostre spalle. Per molti un anno pieno di lutti, di dolore per la perdita di persone care. Per tutti un anno di distanziamento sociale, che troppo spesso è diventato...
Da quasi un anno milioni di adolescenti si trovano ad affrontare la fase più delicata della crescita dovendo rinunciare alla vita sociale, alla scuola in presenza, allo sport. Dati preoccupanti segnalano il rischio per alcuni di serie conseguenze a livello psichico. Cosa si può fare per evitarle? Ne abbiamo parlato con lo psichiatra e psicoterapeuta Andrea Masini

Avanzi di Gallera

La Lombardia in zona rossa sulla base di dati sbagliati inviati all’Istituto superiore di sanità dalla Regione stessa. Fontana e Moratti scaricano le colpe sul governo. Dopo l'addio dell'ex assessore al Welfare, bisogna fare i conti con ciò che ha lasciato: il suo presidente, la sua sostituta e un Ente ormai completamente allo sbando
Creare un'industria farmaceutica pubblica europea. Ricostruire in Italia un Servizio sanitario nazionale unico e solido sostenuto dalla fiscalità generale. Abolire progressivamente le Rsa, a favore di servizi più attenti ai bisogni delle persone. Sono alcuni degli obiettivi a cui la sinistra dovrebbe puntare nel 2021 sul fronte della sanità