Entro poche settimane sarà annunciata negli Usa l'approvazione del primo vaccino anti-Covid19, salvo imprevisti "dell'ultimora". Numerosi indizi dicono che sarà quello prodotto da Pfizer. In dirittura d'arrivo anche il CansinoBio cinese. Ne parliamo con il biotecnologo del Karolinska Institutet di Stoccolma Valerio Azzimato
Salvo imprevisti, dopo le elezioni presidenziali Usa arriverà dalla Fda la prima approvazione di un vaccino per il Covid-19 (BioNTech-Pfizer). Grandi passi in avanti anche della Cina: CanSino-Bio è in fase di pre-approvazione da parte dell’Agenzia europea del farmaco

I numeri parlano

Contagi, tasso di positività, terapie intensive. Leggere i numeri è un esercizio utile per rendersi conto del punto in cui siamo
Il libro di Massimo Fagioli Una depressione propone la ricerca sulle cause latenti e sul processo terapeutico della malattia che nel 2030 sarà la più diffusa al mondo. Ne parliamo con le psichiatre Annelore Homberg, autrice della prefazione, Cecilia Di Agostino e Francesca Padrevecchi
Secondo quanto contenuto in una bozza di legge regionale di Fratelli d’Italia, alcune associazioni che si battono per sabotare la legge 194 in Piemonte potrebbero essere finanziate dalla Regione, senza alcun tipo di controllo, immettendo personale non formato all’interno di contesti sanitari delicati
Ancora oggi c’è chi nega lo sbarco sulla Luna e la teoria dell’evoluzione. Per non dire dell’Olocausto. E poi, ancora in ambito scientifico, il climate change e l’efficacia dei vaccini. Ora tocca al Covid-19 e agli unici “mezzi” al momento in grado di rallentarne la diffusione
«Immettere sul mercato farmaci inefficaci o pericolosi creerebbe un danno irreparabile alla fiducia nelle vaccinazioni», dice Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani di Roma dove è in corso la sperimentazione sull’uomo di un vaccino anti-Covid
Un’alta copertura vaccinale contro l’influenza di stagione - non solo tra le persone anziane ma anche tra i più piccoli da sei mesi in su - avrebbe ricadute positive in generale sulle diagnosi e l’isolamento dei casi Covid. E ne beneficerebbe la sicurezza in classe
Il vaccino è un bene comune. Deve essere un bene pubblico e globale. Come è giusto che sia. Senza se e senza ma. Sappiamo anche che per avere un vaccino per il Covid dobbiamo aspettare...
La corsa al vaccino anti-Covid è nella fase più delicata. In ballo non c’è solo la salute ma, soprattutto, ci sono enormi interessi geopolitici ed economici osserva l’autore di Spillover, David Quammen. E aggiunge: «La scienza aveva previsto la pandemia da anni ma i governi hanno preferito non investire in prevenzione»