Dopo la deregulation edilizia resa possibile dal decreto Semplificazioni sono state pensate ulteriori norme, rischiose per le città. In nome dell’innovazione e della prestazione energetica si propone infatti di demolire e ricostruire gli edifici aumentandone i volumi. Senza tener conto del tessuto culturale e urbanistico esistente
La storia di Lorena e Gian Andrea va raccontata, contiene un monito che interessa tutti. A Trieste hanno un'associazione che aiuta i profughi della rotta balcanica. La polizia ha fatto irruzione nella loro casa alla ricerca di prove per un’imputazione di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina
Provate a immaginare cosa scriverebbero certi giornali se dei terroristi, meglio ancora se islamici ché funzionano meglio, ogni 5 giorni ammazzassero qualcuno in Italia…
A Ferrara tutti i 157 posti della graduatoria per ottenere un alloggio popolare sono stati assegnati a famiglie italiane. “Grazie” al nuovo regolamento della giunta leghista, che premia la «residenzialità storica» penalizzando giovani e immigrati

Il regalo a Salvini

Il Parlamento, si sa, è fatto di numeri. Con i 15 espulsi del M5S che non si sa se saranno espulsi, in Senato il centrodestra è diventato decisivo. Quel centrodestra che era fuori gioco...
L’ex batterista dei Nirvana e frontman dei Foo Fighters ci parla del nuovo album Medicine at Midnight. E sul declino degli Stati Uniti? «Non è iniziato con Trump, solo un ipocrita potrebbe dirsi sorpreso di quello che è successo a Capitol Hill» dice Dave Grohl
Formazione continua, progetti con le scuole e l’università, dialogo interculturale. «Il museo è la casa di tutti, è luogo di cittadinanza», dice il direttore del Museo Egizio. «Per questa sua attività culturale deve essere valutato non in base allo sbigliettamento»
Prima ci fu la scoperta del “paziente uno” a Codogno, poi il dilagare del virus a Nembro e Alzano Lombardo. Abbiamo raccolto voci di chi è stato allora in prima linea. E che attende una risposta sulle responsabilità della strage e della mancata attuazione della zona rossa
La missione affidata a Mario Draghi è questa: guidare un governo che mantenga lo status quo e che risponda agli interessi dei potentati economici del Nord. Non solo. Adesso la strada verso l’autonomia differenziata con la ministra Gelmini è tutta in discesa
Nel gennaio del 2019 il governo italiano è stato chiamato a difendersi dall’accusa di aver violato la Convenzione Onu per i diritti dell’infanzia a causa della scarsa attenzione dedicata alla prevenzione dei crimini compiuti da preti cattolici nei confronti dei minori. Ad oggi l’Onu non ha ancora ricevuto nessuna rassicurazione. Stupri, violenze e abusi sui minori, i diritti e l'incolumità dei bambini affidati a uomini di Chiesa e da questi violentati non sono mai una priorità?